Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

Le Parole possono riprogrammare il DNA

Il nostro DNA immagazzina dati, proprio come la memoria di un computer. 
Per anni gli studi e ricerche sul DNA hanno interessato unicamente quella  ristretta porzione in cui avviene il processo di costruzione delle proteine: circa il 10% dell'intera struttura del DNA, mentre il restante 90% veniva considerato come "DNA spazzatura".
E' stato un team di scienziati russi all'avanguardia, capitanati dal biofisico e biologo molecolare Piotr Garjajev, a ipotizzare che quel 90% di DNA non poteva non avere valore di ricerca. Così, in collaborazione con esperti di genetica e linguisti, questi studiosi hanno avviato una serie di ricerche, una delle quali aveva l'obiettivo di testare l'impatto che il linguaggio umano ha sul DNA. 
Ed ecco cosa hanno scoperto grazie a questi esperimenti: 
1. Quello che veniva considerato DNA di scarto perché privo di funzione di codifica, in realtà è qualcosa di più che un residuo inattivo avanzato dal processo evolutivo: è un vero e prop…